Treat Yourself To Something Better

Dato che in questo momento comprare un paio di scarpe mi sembra totalmente privo di senso, esiste forse qualcosa di migliore per soddisfare un bisogno inutile ma vitale per il mio buon umore?

Bruce Weber

La risposta è no: la mia attenzione si è semplicemente rivolta a sfere che prima occupavano le seconde posizioni fino alle retrovie nella mia personale classifica.

Per sopperire alla lontananza dalla Francia e da Parigi, ho iniziato a dilettarmi con le ricette vegane di Emma Sawko, titolare di Wild And The Moon che è diventato il mio spot preferito per colazione o pranzo da quando ha aperto nel 2018 in Rue Charlot. Trovatemi un’altra acai bowl più deliziosa e mi avrete conquistata.

Wild and The Moon Cook book

I suoi estratti pressati a freddo sono una specie di droga, su tutti il Golden Mylk ed il Black Gold, entrambi con una base di olio di cocco, mandorla e datteri, con l’aggiunta di curcuma, pepe nero e spezie nel primo e di carbone vegetale nel secondo. L’instant classic è il più recente Better Than Botox, il cui nome è tutto un programma: barbabietola, melograno, aloe, menta, cetriolo ciao!! 😉

Wild and The Moon Better Than Botox Juice

Da sempre ho questa mania di avere tre mascara, che alterno con la convinzione che si noti qualche differenza…Le Volume di Chanel nelle varie riedizioni ha il primo posto fisso da dieci anni, quando il primo Armani Maestro è andato fuori produzione e ancora mi chiedo perchè. In seconda battuta c’è poi la new entry del momento, che puntualmente mi delude faccio in modo che finisca al più presto: ultimamente è accaduto al sopravvalutato Iconic Over Curl di Dior ( non provare per credere) e sul Pillow Talk di Charlotte Tilbury non vi so ancora dire. Il terzo posto è la riserva da cui torno sempre con rinnovata sorpresa…E’ il Better Than Sex di Too Faced, che effettivamente regala soddisfazioni più immediate e visibili di molte altre cose al momento…

Better Than Sex Mascar by Too Faced

Accendere la candela di D.S. & Durga, Big Sur After Rain, è quanto ti meglio possa servire per viaggiare con la mente oltreoceano: è molto più che una semplice ondata di freschezza e comunque questa cosa delle candele per me è una vera mania

D.S. & Durga, Big Sur After Rain

Da anni vi parlo di Kure Bazaar e di Côte per una scelta il più clean possibile nei componenti dello smalto: ecco da qualche tempo ho scoperto Manucurist, linea vegan che ha un’ottima qualità in termini di brillantezza e durata della vernice. Ho comprato recentemente il Victoria Plum, colore che si intona alla perfezione ai miei sandali nuovi…ahahahahah! Sì, a dispetto di tutti i buoni propositi non ho resistito: sono bellissimi e nascono dalla collaborazione fra Brother Vellies e Pyer Moss, marchi americani di calzature dietro cui ci sono i nomi di Aurora James e Kerby Jean-Rimond, tra i designer afroamericani più influenti del momento.

Victoria Plum by Manicuris Paris
Brother Vellies and Pyer Moss Co-Lab
Brother Vellies and Pyer Moss Co-Lab

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...