RIP Sergio Rossi

La notizia triste del giorno è la scomparsa di Sergio Rossi, che si va ad aggiungere ai nomi illustri che il Covid si sta portando via in un 2020 che è già da dimenticare.

2004

Sergio Rossi, 2004

In queste ore le testate internazionali stanno rendendo omaggio al designer di calzature che ha reso grande il Made in Italy nel mondo , ripercorrendone la storia, da calzolaio di bottega nel secondo dopo guerra, alla fondazione del marchio che porta il suo nome nel 1968, fino all’azienda di lusso dai fatturati stellari che è oggi.

2011se

Sergio Rossi, 2011

Certo potrei scrivere che le sue prime campagne pubblicitarie furono scattate da Helmut Newton, che Anita Ekberg indossava le sue scarpe ne La Dolce Vita di Fellini, che sulla locandina di Tacchi A Spillo di Pedro Almodovar, capeggia una delle sue famose creazioni.

locandina

Pedro Almodovar, Tacchi A Spillo , 1991

Potrei anche dire che sono di Sergio Rossi i miei primi tacchi, più precisamente dei meravigliosi sandali bianchi, altissimi e super comodi, perfettamente rifiniti e con un motivo a forma di gabbia che assottiglia la caviglia e slancia la gamba per un effetto elegantemente sexy.

2018

Sergio Rossi Godiva Pumps 2018

Li ho ancora, sempre attuali…compiono vent’anni proprio in questi giorni 😉

2011

Sergio Rossi, 2011

Potrei anche scrivere che, il marchio romagnolo è stato tra i primi a devolvere tutto il ricavato delle sue vendite online all’Ospedale Sacco di Milano nella lotta contro il Coronavirus…

unnamed

Sergio Rossi Covid Fundraising

Ciò a cui ho pensato, però, è all’impatto fortissimo che questa epidemia sta avendo su questo settore in particolare.

d9a67d6ed9c29e67a89f5d8a0480c638

Sergio Rossi

Per molti il fashion non significa nulla: quando non è ignorante, la maggior parte delle persone si prende troppo sul serio per pensare che la moda abbia un qualche valore. Ed è questo l’errore più grande.

sergio-rossi-a18f23c2-a0c2-4fa4-9993-44bf094efd2-resize-750

Sergio Rossi

La moda riguarda tutti noi, le nostre percezioni sul presente, i nostri comportamenti, le relazioni con gli altri e le scelte che compiamo quasi ogni giorno. Il decidere di indossare una determinata cosa piuttosto che un’altra, indipendentemente dal costo, è una scelta che è dettata dalla moda. Questa non è una foto patinata, o una sfilata in qualche posto figo nel mondo che vale 20 minuti di diretta Instagram…non soltanto almeno.

5b769ceb7b4cc80007fa5a92

Sergio Rossi

Lavoro, passione, idee creative, ricerca, studio, investimento, realizzazione, discussione, modifiche,consulenze legali, studi di marketing, risorse umane, vendite, acquisti, produzione, comunicazione, boutique, grande distribuzione, musica, viaggi, cinema, teatro, storia, cibo, colori…potrei continuare all’infinito. Ora ditemi: chi di voi non è direttamente coinvolto in almeno una di queste cose?

Come immaginavo.

serlin-50342-h1000-q85-rz3-b60

Sergio Rossi

Bene, ora considerate che il 90% di tutto questo è già stato fatto un anno prima che una scarpa, o un qualsiasi capo di abbigliamento siano in vendita. Il lockdown che bloccherà tutto per mesi ha già polverizzato gran parte del lavoro che è già stato fatto e pone grandi interrogativi su quello futuro.

Oggi ho pensato che con la morte di Sergio Rossi non se ne va soltanto un capitolo ancora aperto di storia della moda, ma che si chiude probabilmente l’intera enciclopedia.

Siamo tutti soli, ora, con davanti soltanto una pagina bianca.

uzSXpZEq0dJC

Sergio Rossi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...